Nike B Fly Nike BG Jordan B Jordan TFw5pnq

Fin dall'antichità l'Epifisi era studiata come la sintesi tra anima e corpo dai poteri immensi. Qualcuno vuole disinnestarla a nostro scapito

Fly Jordan B BG Nike g5oJCmY C’è un incredibile potere nascosto in ognuno di noi. Lo sapevano anche le popolazioni più antiche, maestri di vita e attenti conoscitori dell’uomo. In origine era chiamata il “terzo occhio” e le venivano attribuiti poteri mistici: si tratta della cosiddetta Ghiandola Pineale, conosciuta dalla medicina ufficiale come la ghiandola endocrina Epifisi.

 

 

La medicina orientale da sempre afferma che le informazioni ricevute dai Jordan Fly BG Nike B NACpBiL campi di energia sottile attraverso la ghiandola pineale sono decodificate e trasmesse lungo la colonna vertebrale come vibrazione risonante . L’informazione viaggia ad altre parti del corpo attraverso canali di energia, campi bioelettrici, fibre nervose e sistemi di circolazione.
Secondo le scuole misterosofiche la Pineale sarebbe addirittura il famigerato “ Santo Graal “. Come il Graal è simbolo dell’unione dei due principi cosmici complementari  in seno all’Uno, così la Pineale è l’ unione dei due emisferi celebrali , la sintesi di anima e corpo . In effetti, si dice che il Graal sia una coppa , però nessuno l’ha mai vista. E’ noto però che chiunque beva dalla Coppa acquista vita eterna, guarigione da tutte le malattie e l’illuminazione. La Ghiandola Pineale (a forma di cono , che ricorda una coppa) è appunto un “contenitore” da cui noi potremmo bere un “liquido” di questa portata fantastica. All’interno della Pineale si produce infatti la famosa melatonina , il più potente antiossidante naturale : rafforza il sistema immunitario, ha un effetto antinvecchiamento e aumenta le capacità psichiche… e magari anche quelle BG B Fly Nike Jordan i25wZj paranormali . La pineale produce non a caso DMT , ossia sostanze che si trovano anche in quelle allucinogene.

Si tratta dunque di un viaggio appassionante nelle culture , nel tempo e nello spazio alla ricerca dei simboli legati alla ghiandola pineale: dai Sumeri all’antico Egitto , passando per le rappresentazioni del Buddha , di Shiva e del potere papale . Per finire con un’affascinante ipotesi: siamo nell’epoca di un’ iniziazione di massa causata dal risveglio della pineale a opera dell’inversione del campo magnetico terrestre.

Qual è questo potere e in che modo cercano di togliercelo..

A Napoli, si usa dire a una persona scapestrata, che “non ha la testa sulle spalle”, irresponsabile e via dicendo: “ Hai le pigne in testa ”.. bè, questa espressione si può intendere anche in senso letterale, anzi letteralissimo! Perché? Perché nel nostro cervello c’è proprio una pigna! Spiegazione: il nostro cervello è diviso in due emisferi e in un’intercapedine, in una scanalatura , presente tra questi si trova una ghiandola endocrina , produttrice della melatonina, che influisce ad esempio sulla modulazione del sonno e della veglia. Questa si chiama appunto ghiandola pineale, proprio perché è a forma di pigna! Nota: è anche conosciuta come epifisi  -il termine scientifico più comune a tutti- o “ Terzo Occhio ” per gli amici esoteristi.

C’è una spiegazione per cui questa ghiandola viene chiamata terzo occhio , anche se non si trova ai lati del naso ma nascosta nella nostra scatola cranica: essa sarebbe in grado, attraverso un adeguato allenamento, di metterci in contatto con le energie che regolano il cosmo permettendoci di viaggiare in altre dimensioni, compiendo una proiezione astrale . Addirittura, con un allenamento più intenso possiamo controllare le azioni e i pensieri delle altre persone che popolano questo mondo e che hanno una ghiandola ancora dormiente, a causa del suo scarso allenamento.. sono in pratica affetti da “ghiandola pigra”! Viene a questo punto da dire una cosa: wow! Si è sempre detto che l’uomo utilizzava in realtà solo una piccola parte del suo cervello e che sarebbe in grado di fare molte più cose se solo imparasse a sfruttarlo .

Prima di procedere oltre, è giusto e doveroso sottolineare che l’epifisi, ghiandola dai grandi poteri, non è un’invenzione dei nostri giorni. Molte culture hanno da sempre “studiato” la ghiandola in questione, ghiandola che si trova simpaticamente all’unione fra le due metà del cervello e non è doppia come le altre componenti della nostra attività cerebrale. Il primo che citiamo è un nome noto: Cartesio . Forse non è molto indietro nel tempo ma mi pare un nome di tutto rispetto! Il filosofo-matematico riteneva che la ghiandola pineale fosse il punto di incontro tra res cogitans e res extensa , cioè quella parte in cui anima e corpo si congiungono.

Stabiliamo una prima connessione tra passato e presente passando per Cartesio: la ghiandola è anche detta Terzo Occhio . Questo nome è giustificato dal fatto che è una ghiandola fotosensibile. Ma il nome di terzo occhio era già stato attribuitole secoli prima dello stesso Cartesio. Come è possibile? Andiamo avanti.

Volgiamo uno sguardo al mondo infinito dell’iconografia, religiosa soprattutto: molte filosofie-religioni orientali, che hanno anch’esse una storia cominciata molto prima dell’occidentale filosofo francese, rappresentano le loro divinità con in testa un “ cappello a forma di pigna . Come mai? Forse il riferimento è proprio alla ghiandola pineale e il “cappello” sta ad indicare un livello superiore di consapevolezza e potere, come è appunto nel caso di divinità . La stessa cosa troviamo nelle culture dei sumeri, assiro-babilonesi ed egiziani. E oltre che in testa la pigna la vediamo anche in mano, con un significato un po’ diverso ma che sempre a quello ci porta. Egiziani e romani hanno anche delle divinità con una pigna sullo scettro; rispettivamente sono: Osiride e Bacco . La pigna starebbe a rappresentare la ghiandola che durante i riti in loro onore verrebbe stimolata perché il seguace possa entrare in comunicazione col dio.

Pigna presente anche sui bastoni dei pontefici cristiani , bastoni che probabilmente si ispirano al caduceo , che rappresenta la doppia elica del DNA .

Capigliature a pigna sono servite per Shiva , Akhnaton , che ha un serpente tra i capelli, e il Buddha . Le fontane, meravigliose e zampillanti, non si sono fatte sfuggire la moda sempiterna della pigna. Il fatto che la pineale, permettendoci una visione più alta, è anche chiamata terzo occhio: è quindi associabile all’ Occhio di Ra delle scuole mistiche egizie.

Stando agli studi di Rick Strassman , l’epifisi produce una molecola, la dimetil-triptamina , in concomitanza con certi particolari eventi e la produzione abbondante di questa molecola favorirebbe l’accesso a stati mistici .

Alcuni parlano di un’evoluzione dell’uomo -e non tanto di fine del mondo- che porterà ad una risintonizzazione cosmica del nostro DNA . Cos’è che verrà coinvolto in primis? Proprio la pineale!

Attenzione, adesso, a questo punto: i grandi governi e le società segrete (scusate il ripetermi ma continuo a pensare ad Umberto Eco e al suo “ Pendolo di Foucault ” quando si parla di società segrete) per anni, decine di anni, secoli e millenni, hanno cercato di sviluppare appieno le potenzialità della piccola pigna.. che sarà sì fonte di grandi poteri, ma detta così sembra, all’apparenza, indifesa e del tutto innocente. A questo non poteva se non affiancarsi il controllo delle masse , cioè il controllo delle ghiandola che ognuno di noi ha.. ogni persona ha un pigna.. e un insieme di persone fa pensare ad una pineta!

Qual è la kryptonite della pineale che permette ai governi di controllarla? O meglio, di renderla inoffensiva e incapace di funzionare a dovere? Il fluoruro, il fluoruro di sodio , anche conosciuto più semplicemente come fluoro , come risulta anche dalle ricerche di Corrado Malanga e da quelle di Jennifer Luca , risalenti alla fine degli anni Novanta. “Quindi non conviene più lavarsi i denti?” – Certo che dovete continuare a lavare i denti! Evitate però i dentifrici che contengono questa sostanza.

Innanzitutto il fluoruro è dannoso per le ossa e quindi anche per i denti, è velenoso e può portare gravi malattie, inoltre è il peggior nemico della ghiandola pineale perché essa funge da spugna magnetica per il fluoruro! Cioè lo assorbe e lo trattiene, calcificandosi . Quando si calcifica, non è più in grado di compiere le sue funzioni, che abbiamo detto sono anche quelle di regolazione dei ritmi sonno-veglia. Il fluoruro è presente anche in altri alimenti, preparati attraverso processi meccanici; in alcune gomme da masticare; nella cola e anche nell’acqua! Alle volte le acque potabili possono contenere un quantitativo di fluoruro, quindi meglio attrezzarsi con un depuratore. Pensate che i nazisti facevano bere ai loro prigionieri nei campi di concentramento l’acqua insaporita al fluoruro per Fly Nike BG B Jordan Md8FCUa8L instupidirli e renderli più docili.

Perso l’uso della ghiandola, che fine faremmo? Stupidi automi schiavi di società segrete e governi ombra? Incapaci di vivere appieno una BG Nike B Jordan Fly foAjP1 spiritualità che in potenza potrebbe essere molto più intensa di come è adesso? Già rischiare di danneggiare il ritmo sonno-veglia è un pericolo che ci mette in guardia dal fluoruro!

Roberto Morra

. .

.

Fonti:  G. Gualtiero, L’occhio che tutto vede, in X Times, n. 41, marzo 2012 con bibliografia ivi contenuta,  Enciclopedia delle Scienze, Milano, 2005, s.v. epifisi, piezoelettricità.

.

.

La ghiandola pineale

La Ghiandola Pineale – Conferenza del Prof. Sergio Felipe de Oliveira

Come le Frequenze sonore influiscono sulla Ghiandola Pineale e non solo:

L’inquinamento elettromagnetico e la ghiandola pineale:

http://youtu.be/gOdLDOF_UCs

 

11 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.